Roland Garros: tutto sull’Open di Francia

Il Roland Garros: tutto sull’Open di Francia

 L’Open di Francia, intitolato alla memoria del pilota Roland Garros, è uno dei tornei più antichi e prestigiosi: secondo appuntamento del Grande Slam in ordine cronologico, si gioca a Parigi sulla terra battuta e ogni sua edizione richiama sugli spalti dei campi principali una nutrita schiera di tifosi, comprese molte celebrità. Scopriamo le caratteristiche della competizione.

 Dove si svolge l’Open di Francia

Il Roland Garros è un vero e proprio evento, che travalica i confini della semplice manifestazione sportiva e assume spesso i contorni dell’appuntamento mondano. Da sempre il torneo si disputa a Parigi, da metà maggio a inizio giugno, nell’area vicina al Bois-de-Boulogne. I campi principali sono quelli dedicati a Philippe Chatrier e a Suzanne Lenglen. Come già detto la superficie di gioco è la terra rossa: un’altra peculiarità della competizione francese che rende questa competizione particolarmente sentita e che garantisce sempre spettacolo in campo.

 Lo svolgimento dell’Open di Francia

Il Rolaclifica attraverso tre turni preliminari. Una volta raggiunto il tabellone principale – con le teste di serie che vengono individuate in base al ranking precedente l’avvio del torneo – si prosegue la competizione attraverso quattro turni eliminatori, i quarti, le seminfinali e la finale. Nel doppio maschile e femminile, i turni complessivi sono 6, ancora uno in meno nel doppio misto.

 Il montepremi del Roland Garros

L’Open di Francia è in assoluto una delle manifestazioni più ricche in termini di premi: l’ammontare dei riconoscimenti in denaro dell’edizione 2019 ha infatti superato i 42 milioni di euro. I vincitori del singolare si aggiudicano un premio pari a 2,3 milioni di euro, poco più della metà spetta invece ai finalisti; fino al terzo turno eliminatorio, in ogni caso, le cifre di consolazione restano superiori ai 100mila euro. Le coppie che si impongono nel doppio invece ricevono un bonus di quasi 600mila euro. Ma non è tutto: chi vince il singolare riceve anche due coppe speciali. Agli uomini è riservata la Coppa dei Moschettieri, così chiamata in onore dei leggendari 4 atleti francesi che si imposero nelle prime edizioni della competizione; alle donne va invece la coppa dedicata a Suzanne Lenglen, leggendaria campionessa degli anni ’20 e ’30 del secolo scorso.

Il Roland Garros conta molto anche in termini di punti guadagnati nel ranking: la vittoria nel singolare e nel doppio ne vale infatti 2000, arrivare in semifinale 720 per le discipline maschili e 780 per quelle femminili.